La giornata delle vacche

Negli allevamenti di Fattoria Lucciano, gli animali possono andare e venire dal pascolo come vogliono, senza bisogno che qualcuno le accompagni

La giornata delle vacche inizia con la mungitura, verso le 6 – 6:30; al ritorno in stalla, prima di andare al pascolo, mangiano del fieno secco per accedere al pascolo con qualcosa nello stomaco: il fieno funge da tampone e la sua fibra lunga mette al lavoro il rumine.

I pascoli, la cui superficie ammonta a circa 30 ettari, circondano la stalla in modo che gli animali vi abbiano libero accesso: è sufficiente aprire un cancello e le vacche possono andare e venire dal pascolo come vogliono, senza bisogno che qualcuno le accompagni.

A sera, dopo aver trascorso tutta la giornata fuori rientrano recandosi direttamente nella sala della mungitura. Vi accedono praticamente da sole: conoscono la strada e sanno cosa si deve fare. E’ un‘operazione molto tranquilla!

Terminata la mungitura è l’ora del pasto serale che è stato preparato nel carro miscelatore, un piatto unico con i vari nutrienti bilanciati (proteine, carboidrati, fibre, ….), uguale per tutta la mandria.

L’alimentazione delle vacche varia nella proporzione delle componenti con le stagioni. In primavera quando la disponibilità di erba è maggiore si riduce la quota degli alimenti preparati mentre in inverno accade il contrario.

Al termine del pasto comune viene fornita agli animali che ne hanno bisogno ( ad esempio le vacche più produttive) un’integrazione con siero, crusca e farinaccio o lo schiacciato di orzo e piselli.

Le vacche escono sempre al pascolo, anche nei periodi in cui l’erba è pochissima, perché muoversi è un’importantissima ginnastica funzionale e non a caso, le vacche della Fattoria Lucciano partoriscono quasi sempre da sole: sono già preparate perché stanno sempre fuori, si muovono.

La stalla è aperta e l’accesso alle mangiatoie è libero; durante la notte, nel paddock, le vacche sono libere di mangiare, bere, dormire. Se hanno fame vanno in mangiatoia, se hanno sonno si recano in sala riposo, se hanno sete vanno ad abbeverarsi. Sistemate sopra la lettiera, se desiderano dormire riparate c’è la tettoia, altrimenti, riposano sotto le stelle.