Le cultivar allevate, tutte coltivate nell’Italia centrale, sono cinque: Frantoio, Leccino e Moraiolo, accompagnate da Pendolino e Maurino, in qualità di impollinatori.

La varietà Frantoio, originaria della Toscana, è ampiamente diffusa in Italia e nel mondo per la sua elevata e costante produttività e per l’olio, molto apprezzato dal gusto fine, sapido, aromatico.

L’oliva al momento della raccolta può essere verde, invaiata o nera. Di media dimensione, ha forma ovoidale allungata, apice e base arrotondate, un poco appiattita all’attaccatura del peduncolo.

La maturazione è tardiva e graduale.

La cultivar Leccino viene anch’essa coltivata in tutta l’Italia e nei principali areali del mondo. Presenta elevata e costante produzione. Le drupe possono essere utilizzate non solo per l’estrazione dell’olio, come accade in azienda, ma anche come olive da mensa.

L’invaiatura delle olive è precoce e contemporanea. Di dimensione media, il colore al momento della raccolta è nero-violaceo. La forma è ellissoidale o ovoidale allungata con apice arrotondato e base appiattita.

La varietà Moraiolo, originaria della Toscana, è largamente presente in Italia e in tutta l’area mediterranea. Presenta notevoli capacità produttive abbinata a un’elevata resa in olio.

Alla raccolta il frutto, di dimensioni medie, è nero-violaceo. La forma varia tra ellissoidale breve e sferoidale, con apice arrotondato mentre la base è arrotondata e appiattita a livello del peduncolo.

La maturazione è media e graduale.

Il Pendolino è una cultivar originaria della Toscana e ampiamente coltivata in tutta l’Italia centrale principalmente come impollinatore.

La maturazione, mediamente precoce e contemporanea, mostra una drupa nera, piccola, ellissoidale, dall’apice arrotondato e base piuttosto rastremata.

La resa al frantoio è mediamente elevata e l’olio è apprezzato per le caratteristiche organolettiche

Infine, Maurino: cultivar toscana coltivata in varie zone dell’Italia centrale fornisce una buona resa in olio.

Le drupe invaiano contemporaneamente e un poco precocemente. Alla raccolta sono di colore nero-violaceo, ovoidali, medio-piccole, dall’apice di forma sub-conica o arrotondata mentre la base è piuttosto appiattita.